Carta di immigrazione

In relazione al decreto del Governo della Federazione Russa del 16 agosto 2004, № 413 « Sulla Carta di Immigrazione», all’ingresso nella Federazione Russa il cittadino straniero è tenuto a ricevere e compilare la carta di immigrazione e ad esibirla al funzionario dell’organo di controllo doganale, il quale, nel caso in cui le informazioni riportate sulla carta di immigrazione siano conformi a quelle presenti sul visto e sul passaporto, appone sulla carta di immigrazione il timbro di ingresso nella Federazione Russa.

I formulari della carta di immigrazione vengono consegnati gratuitamente ai cittadini stranieri all’ingresso nella Federazione Russa dai funzionari degli organi di controllo doganale, oppure dai rappresentanti delle organizzazioni che offrono servizi di trasporto ai cittadini stranieri che entrano nella Federazione Russa.

La carta di immigrazione viene conservata dal cittadino straniero per l’intero periodo della sua permanenza nella Federazione Russa e viene esibita assieme agli altri documenti per la registrazione nel luogo del soggiorno.

In caso di danneggiamento o perdita della carta di immigrazione, al cittadino straniero è fatto obbligo di sporgere denuncia entro tre giorni agli organi territoriali competenti del Ministero degli Affari Interni della Federazione Russa nel luogo del soggiorno. Al cittadino straniero, previa presentazione dei documenti in virtù dei quali ha effettuato l’ingresso nella Federazione Russa, viene rilasciato gratuitamente un duplicato della carta di immigrazione.

All’uscita dalla Federazione Russa il cittadino straniero è tenuto a consegnare la carta di immigrazione al funzionario del controllo doganale nel punto di attraversamento della frontiera della Federazione Russa.