Assicurazione

Alla presentazione della richiesta per il visto da parte di un cittadino d’Italia, di altri Paesi-membri degli Accordi di Schengen (Austria, Belgio, Bulgaria, Ungheria, Grecia, Danimarca, Islanda, Spagna, Cipro, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Germania, Finlandia, Francia, Repubblica Ceca, Svezia, Svizzera, Estonia) nonchè d’Israele secondo il principio di reciprocità presentano polizze di assicurazione medica valide per tutto il periodo di viaggio in Russia con la copertura per l'importo non inferiore ai 30.000 euro.

Tali polizze possono essere rilasciate dalle compagnie d'assicurazione russe, anche direttamente al Consolato Generale nelle ore di ricevimento del pubblico, nonchè dalle compagnie d'assicurazione straniere.

I cittadini stranieri che fanno richieste per il visto diplomatico, il visto di servizio, il visto i parenti degli impiegati delle rappresentanze diplomatiche straniere, degli uffici consolari e delle organizzazioni internazionali accreditati presso il Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa (in qualità di ospiti personali) nonchè il visto per membri di delegazioni ufficiali che si recano in Russia su invito di Autorità Federali nonchè Autorità delle Regioni della Federazione Russa, non sono obbligati a presentare polizze di assicurazione medica.

L'assicurazione medica dei cittadini dei Paesi-membri della Comunità degli Stati Indipendenti che si trovano temporaneamente nella Federazione Russa viene effettuata in base agli accordi internazionali della Federazione Russa con questi Paesi.