Visualizzazione Contenuto Web

Per il rilascio dei visti si prega di rivolgersi al Centro Visti russo a Milano (sito in Via Mac Mahon 21 - 20155 Milano, http://rusvisa-it.com/ru/, tel. +39 02 3672 7332, fax +39 02 3656 0765, e-mail: milan@rusvisa-it.com).

Tutti i moduli per la richiesta del visto per la Russia vanno compilati rigorosamente via il sito del Dipartimento Consolare del Ministero degli Affari Esteri della Russia. Non verranno più accettati i moduli compilati a mano.

Il visto umanitario

I visti ordinari umanitari vengono rilasciati ai cittadini stranieri per l’ingresso nel territorio della Federazione Russa per stabilire, rinnovare o rafforzare legami scientifici, culturali e socio-politici, per svolgere attività sportive, religiose o di beneficienza, o per consegnare aiuti umanitari.

Per ottenere un visto ordinario umanitario il richiedente deve presentare nel Consolato Generale i seguenti documenti:

1. Il motivo per richiedere un visto.

Tali motivi sono:

• L’invito per la Federazione Russa in originale o nel formato elettronico, rilasciato dagli organi territoriali della Direzione Generale per Migrazione del Ministero degli Affari Interni della Federazione Russa, oppure la disposizione del Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa di rilascio del visto.

• La richiesta diretta scritta da una società o organizzazione invitante russa per i cittadini dei Paesi inclusi nell’"Accordo tra la Comunità Europea e la Federazione Russa di facilitazione del rilascio dei visti ai cittadini dell’Unione Europea e della Federazione russa".

Tale invito deve essere rilasciato sulla carta intestata della società invitante, completa di tutti i relativi dati, e deve indicare:

a) della persona invitata: nome, cognome, data di nascita, sesso, cittadinanza, numero del passaporto, periodo e motivo del viaggio, numero di ingressi, itinerario, luogo di lavoro e carica;

b) dell’ente giuridico, organizzazione o società invitante: denominazione completa, indirizzo, numero di identificazione fiscale, numero di iscrizione nel registro, nome completo e funzione della persona che ha firmato il documento, timbro dell’organizzazione.

2. Il passaporto del cittadino straniero, valido almeno 6 mesi a decorrere dalla presunta data di scadenza del visto richiesto, con almeno 2 pagine libere per il visto.

3. Il modulo di richiesta del visto, stampato e firmato personalmente dal richiedente con una fototessera a colori, 3,5x4,5см su sfondo chiaro, con l’immagine del volto frontale e ben distinguibile, senza occhiali scuri né copricapo (ad eccezione dei cittadini che, per motivi d’appartenenza nazionale o religiosa, sono rappresentati con il capo coperto nella foto del passaporto).

4. La polizza di assicurazione sanitaria (che copre le spese mediche per 30.000 euro), valida sul territorio della Federazione Russa e che copre il periodo della validità del visto.

ATTENZIONE! I richiedenti, che non hanno la cittadinanza italiana devono inoltre presentare:

• Il permesso per il soggiorno in via continuativa in Italia con validità superiore a 90 giorni per i cittadini dei seguenti Paesi: Albania, Bahrein, Venezuela, Haiti, Egitto, Irlanda, Lesotho, Libia, Macedonia, Mali, Messico, Nuova Zelanda, Emirati Arabi Uniti, Oman, Repubblica di Corea, Arabia Saudita, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Sierra Leone, Guinea Equatoriale, Repubblica Sudafricana, Giappone.

In conformità con la vigente normativa italiana, il documento valido secondo cui un cittadino straniero può permanere in via continuativa in Italia per oltre 90 giorni è il permesso di soggiorno, rilasciato sulla base del visto d’ingresso precedentemente ottenuto.

• Il permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo in Italia per i cittadini dei seguenti Paesi: Algeria, Angola, Afghanistan, Bangladesh, Vietnam, Georgia, India, Iraq, Iran, Cina, Repubblica Popolare Democratica di Corea, Nepal, Nigeria, Pakistan, Ruanda, Siria, Somalia, Ciad, Sri Lanka, Etiopia.

VALIDITÀ

Il visto umanitario può essere a singolo o a doppio ingresso con validità fino a 90 giorni, oppure ad ingresso multiplo.

Secondo l'articolo 5 paragrafo 2 dell’"Accordo tra la Comunità Europea e la Federazione Russa di facilitazione del rilascio dei visti ai cittadini dell’Unione Europea e della Federazione Russa" del 25.05.2006, le missioni diplomatiche e gli uffici consolari della Federazione Russa rilasciano visti ad ingressi multipli con validità fino a 1 anno ai cittadini dell’Unione Europea a condizione che nell’anno precedente tali persone abbiano ottenuto almeno un visto e l’abbiano usato in conformità alla legislazione sull’ingresso e sul soggiorno nel territorio della Federazione Russa.

Secondo l'articolo 5 paragrafo 3 dell’Accordo sopraindicato, le missioni diplomatiche e gli uffici consolari della Federazione Russa rilasciano visti ad ingressi multipli con validità da un minimo di due a un massimo di cinque anni ai cittadini dell’Unione Europea a condizione che nei due anni precedenti tali persone abbiano ottenuto ed utilizzato un visto ad ingressi multipli con validità fino a 1 anno in conformità alla legislazione sull’ingresso e sul soggiorno nel territorio della Federazione Russa.

ATTENZIONE! La permanenza sul territorio della Federazione Russa con un visto ordinario umanitario multiplo non deve superare i 90 giorni ogni 180 giorni.

TARIFFE

I diritti consolari per il trattamento delle domande di visto da parte dei cittadini degli Stati membri dell'Unione Europea - Austria, Belgio, Bulgaria, Ungheria, Grecia, Spagna, Italia, Cipro, Littuania, Lettonia, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Pologna, Portogallo, Romania, Slovachia, Slovenia, Germania, Finlandia, Francia, Repubblica Ceca, Svezia e Estonia ammontano a 35 euro.

Nel caso la decisione sulla domanda di visto sia presa nell'arco di tre giorni o in un periodo inferiore - 70 euro.